Shakespeare with Love

 

Ho deciso di aggiungere una pagina dedicata a William Shakespeare. Poiché è uno dei miei poeti più amati, inserirò qui gradualmente delle traduzioni che faccio di alcuni suoi testi o poesie. Siete autorizzati a usarle ma per cortesia citate il mio nome. grazie.

SONNET 60: LIKE AS THE WAVES MAKE TOWARDS THE PEBBL'D SHORE

by William Shakespeare

 

   🇬🇧Like as the waves make towards the pebbl'd shore,

   So do our minutes hasten to their end;

   Each changing place with that which goes before,

   In sequent toil all forwards do contend.

   Nativity, once in the main of light,

   Crawls to maturity, wherewith being crown'd,

   Crooked eclipses 'gainst his glory fight,

   And Time that gave doth now his gift confound.

   Time doth transfix the flourish set on youth

   And delves the parallels in beauty's brow,

   Feeds on the rarities of nature's truth,

   And nothing stands but for his scythe to mow:

      And yet to times in hope my verse shall stand,

      Praising thy worth, despite his cruel hand.

 

   🇮🇹Come le onde avanzano verso i ciottoli a riva,

   Così s’affrettano i nostri minuti alla loro fine;

   Ognuno sostituendosi a quello precedente,

   Tutti, in perenne affanno, si lanciano in avanti.

   La nascita, allora avvolta nella luce,

   Carponi procede verso la maturità e se ne incorona,

   Eclissi maligne affossano la sua gloria,

   E il Tempo che allora diede, ora rivendica il suo dono.

   Il Tempo trafigge la gioventù in fiore

   E scava solchi in volto alla bellezza,

   Si nutre delle soavi rarità della natura,

   E nulla sfugge alla sua falce tagliente:

      Eppure il mio verso che canta le tue lodi

  Nei tempi a venire resisterà, a dispetto della sua mano crudele.

 

Milano, 12/06/2022 Traduzione di Françoise Goddard

 

COME AWAY, COME AWAY DEATH

by William Shakespeare

(from Twelfth Night, or What You Will)

 

🇬🇧Come away, come away, death,

  And in sad cypress let me be laid.

Fly away, fly away, breath;

  I am slain by a fair cruel maid.

My shroud of white, stuck all with yew,

             O, prepare it!

My part of death, no one so true

             Did share it.

 

Not a flower, not a flower sweet,

  On my black coffin let there be strown.

Not a friend, not a friend greet

  My poor corpse, where my bones shall be thrown.

A thousand thousand sighs to save,

         Lay me, O, where

Sad true lover never find my grave,

          To weep there!

 

🇮🇹Prendimi, prendimi, morte,

  Che nel triste cipresso io possa esser steso.

Vola via, vola via, soffio;

  Sconfitto io sono da una donna bella e crudele.

Il mio bianco sudario, ornato di tasso,

             Sì, preparatelo!

La mia dipartita, nessuno più sincero di me

           l'ha mai affrontata.

 

Nessun fiore, nessun dolce fiore,

  sia mai sparso sulla mia bara nera.

Nessuno, nessun amico a salutare

  Le mie povere spoglie, là dove le mie ossa verranno gettate.

E per scongiurare mille e più sospiri,

           Deponetemi dove

Nessun triste e vero amante la mia tomba possa trovare,

     E su di essa le sue lacrime versare!

 

Milano 21/06/2022 Traduzione di Françoise Goddard

 

 

"FEAR NO MORE THE HEAT O' THE SUN"

by William Shakespeare

(from Cymbeline)

  

🇬🇧Fear no more the heat o' the sun,

Nor the furious winter's rages;

Thou thy worldly task hast done,

Home art gone, and ta'en thy wages:

Golden lads and girls all must,

As chimney-sweepers, come to dust.

 

Fear no more the frown o' the great;

Thou art past the tyrant's stroke;

Care no more to clothe and eat;

To thee the reed is as the oak:

The scepter, learning, physic, must

All follow this, and come to dust.

 

Fear no more the lightning flash,

Nor the all-dreaded thunder stone;

Fear not slander, censure rash;

Thou hast finished joy and moan:

All lovers young, all lovers must

Consign to thee, and come to dust.

 

No exorciser harm thee!

Nor no witchcraft charm thee!

Ghost unlaid forbear thee!

Nothing ill come near thee!

Quiet consummation have;

And renownèd be thy grave.

 

🇮🇹Non temere più la calura del sole,

Né la rabbia furiosa dell'inverno;

Il tuo dovere qui sulla terra lo hai compiuto,

Ora sei a casa, e sei stato retribuito:

Ragazzi e ragazze dorati, tutti devono,

come spazzacamini, alla polvere infine tornare.

 

Non temere più lo sprezzo del potente;

La violenza del tiranno non ti può più toccare;

Di cibo e vestiti non ti curare;

Per te il giunco vale quanto la quercia:

Lo scettro, lo studio, la medicina, tutti

Si adeguano, e devono alla polvere infine tornare.

 

Non Temere più il bagliore del lampo,

O lo spaventoso rombo del tuono;

Non temere la calunnia, la censura avventata;

Hai chiuso con la gioia e il pianto:

Tutti i giovani innamorati, e tutti gli amanti, a te

Si devono arrendere, e alla polvere infine tornare.

 

Nessun esorcismo ti possa ferire!

E nessuna stregoneria incantare!

Le anime erranti ti lascino stare!

Nessun male ti possa sfiorare!

Che il compimento sia sereno

E la tua tomba onorata.

 

Milano, 21/06/2022 Traduzione di Françoise Goddard 

 

🇫🇷N'aie plus peur de la chaleur du soleil

Ni des rages furieuses de l'hiver;

Ton rôle en ce monde tu l'as joué

Tu es chez toi, tes gages sont payés:

Garçons et filles chéris, doivent tous,

comme des ramoneurs, à la poussière céder.

 

N'aie plus peur du mépris des puissants,

La violence du tyran ne te touchera plus;

Laisse tomber nourriture et vêtements

Pour toi, le roseau c'est comme le chêne:

Le sceptre, les études, la médecine, tout doit

S'adapter, et à la poussière céder.

 

N'aie plus peur des éclairs de la foudre

Ou de l'effrayant grondement du tonnerre;

Ne crains pas la calomnie, les censeurs hâtifs;

Tu ne seras jamais plus triste ou heureux:

Les jeunes amoureux, tous les amoureux, doivent

Se rendre à toi, et à la poussière céder.

 

Aucun exorcisme ne puisse te blesser!

Ni sorcellerie t'enchanter!

Que les Âmes errantes te laissent tranquille!

Aucun malheur ne puisse t'effleurer!

Que l'accomplissement soit paisible

et ton tombeau renommé.

 

Milano, 21/06/2022 Traduzione di Françoise Goddard